Torneo della Ceramica

Emozioni e divertimento per i nostri Under 12


La nostra squadra Under 12 della scuola calcio ha vissuto giorni di grande entusiasmo e sfide avvincenti al Torneo della Ceramica, organizzato dalla società USC Montelupo. Per tre giorni, dodici squadre si sono affrontate su tre campi, regalando spettacolo e divertimento sia ai giovani calciatori che agli spettatori.

Le squadre partecipanti al torneo hanno incluso la US Settignanese, la ASD Capostrada Belvedere, la USD Rinascita Doccia, la FBC Castelfiorentino United A.S.D., la A.S.D. Centese Calcio, la U.S.D. Cerbaia Calcio, la A.S.D. Real Azzurra, la A.S.D. Fortis Juventus e la SSC.D. Virtus Comeana. La varietà e la qualità delle squadre in gara hanno garantito partite avvincenti e un elevato livello di competizione.

I nostri ragazzi hanno affrontato con grinta e determinazione le squadre della US Settignanese, della ASD Capostrada Belvedere e della USD Rinascita Doccia di Sesto Fiorentino. Ogni partita è stata un’occasione di crescita e di apprendimento, ma soprattutto di divertimento, elemento fondamentale dello spirito del torneo.

Domenica si è tenuta la tanto attesa premiazione, un momento che ha celebrato l’impegno e la passione di tutti i partecipanti. La cerimonia ha avuto luogo con il suggestivo Castello di Montelupo come sfondo, aggiungendo un tocco di magia all’evento. Indipendentemente dai risultati sul campo, ogni giovane calciatore porterà con sé il ricordo di questa esperienza straordinaria, fatta di gol, amicizia e tanto divertimento.

Il Torneo della Ceramica si è confermato ancora una volta un appuntamento imperdibile per la nostra scuola calcio, un’occasione di crescita sportiva e personale per tutti i ragazzi. Siamo riusciti ad arrivare in finale contro il Capostrada e a vincerla: complimenti ai nostri bambini.

Concludiamo ringraziando la USC Montelupo per l’eccellente organizzazione di questo evento memorabile.

Intervista a mister Lorenzo Bacci: “Si è conclusa una stagione lunga, iniziata ad agosto e terminata con questo trofeo e tanti altri realizzati nel corso dell’anno. Il gruppo di ragazzi è cresciuto molto e quest’anno ha cambiato metodologia di allenamento. Siamo arrivati negli ultimi tornei della stagione un po’ stanchi mentalmente, ma abbiamo comunque raccolto parte di ciò che abbiamo seminato. Adesso meritato riposo. Inoltre, grande soddisfazione aver contribuito alla crescita di tre ragazzi che nella prossima stagione saluteranno Affrico per fare esperienze nei professionisti.”