Seconda edizione del Memorial “Davide Astori”

US Affrico Asd presenta la seconda edizione del torneo di calcio in memoria dell’ex capitano della Fiorentina che si svolgerà a Firenze dal 14 al 16 giugno 2024


Si è svolta martedì 16 alle ore 18 presso l’Aula Magna “Giovanni Ferrari” del Centro Tecnico Federale di Coverciano “Luigi Ridolfi” (in Via G.D’Annunzio 138, Firenze) la presentazione alla stampa della seconda edizione del Memorial “Davide Astori”, il Torneo organizzato dall’Unione Sportiva Affrico – patrocinato dalla Regione Toscana, dal Comune di Firenze, dal Comitato Regionale Toscana del CONI e dal Comitato Regionale della LND – dedicato all’amatissimo capitano e difensore viola, scomparso prematuramente il 4 marzo del 2018, che avrà luogo a Firenze dal 14 al 16 giugno 2024.

“La scelta di presentare la seconda edizione a Coverciano, nella Casa del Calcio italiano, così come è stata la Casa di Davide Astori, non può che rendermi felice” esordisce il Direttore del Centro Tecnico Federale Maurizio Francini. “Davide è stato un esempio per tutti” – prosegue- “ed anche in queste strutture, in questi campi, ha lasciato una grande eredità”.

L’intervento della Presidente Valeria Pisacchi anticipa la prima novità della seconda edizione e pone al centro del torneo un tema importante: “Sono orgogliosa di informarvi che, per l’edizione 2024, ci sarà anche un torneo dedicato alle squadre femminili, con la possibilità per le nostre tesserate di vivere un’esperienza indimenticabile. Il poster di Davide Astori che i miei figli hanno in camera, e che io vedo ogni giorno, trasmette grande serenità e fa trasparire una innata gentilezza. Vorrei che questo torneo avesse la Gentilezza come tema centrale” – la Presidente legge una parte della prefazione del libro “Cara gentilezza ti scrivo” di Gaia Simonetti a firma di Anna, mamma di Davide – “Aveva una parola per tutti e distribuiva sorrisi, purtroppo la  gentilezza è un valore che si sta perdendo, si legge di episodi di violenza a tutti i livelli, compresi attacchi verso gli arbitri. Questo torneo deve essere l’occasione per tornare alla nostra vita ed essere più gentili.”

La Presidente conclude ringraziando la Famiglia Astori per l’appoggio e per la presenza (presenti in conferenza il fratello Marco e il padre Renato) e dedica un pensiero anche alla Fondazione del Museo del Calcio di Coverciano ringraziando il Presidente Matteo Marani per la vicinanza e per aver concesso di poter esporre, nell’Aula Magna, la maglia della nazionale indossata da Davide Astori.

Stefano Cecchi, moderatore della conferenza, sottolinea come Astori non è stato come tutti gli altri calciatori e evidenzia che “in una realtà come quella di oggi dove le società distanziano i calciatori dai tifosi, solo il mondo dove lui lavorava e viveva era a conoscenza di chi veramente fosse; i tifosi del calcio e gli sportivi in generale lo scoprirono solo quel giorno in Santa Croce, quando accorsero per piangere la morte di un ragazzo buono che rappresentava il calcio puro, quello dei bimbi”.

Renato Buso, Direttore tecnico della sezione calcio dell’US Affrico, rafforza il messaggio: “Davide, oltre ad essere stato un ottimo giocatore, ha espresso e trasmesso valori non solo sportivi ma anche di vita, uno su tutti l’umiltà. E’ per questo che mi emoziono a parlare di lui perchè in queste basi rivedo il mio calcio, dove passione, sacrificio e conoscenza facevano da guida per la formazione di una persona prima che di un atleta”. Poi illustra il torneo, riservato alle categorie Pulcini e Pulcine: “La formula prevede la partecipazione di 18 squadre maschili, due in più della prima edizione, di cui cinque professioniste Cagliari, Fiorentina, Roma, Cremonese, Milan e Roma, squadre dove Davide ha giocato nella sua carriera, due squadre dell’Affrico, sia il gruppo di San Marcellino che quello di Viale Fanti, e undici squadre dilettantistiche provenienti da tutta Italia. Come anticipato dalla Presidente ci sarà anche un torneo femminile, a sei squadre, che verrà giocato nell’impianto di Bellariva”.

Il Direttore Generale dell’U.S. Affrico, Luca Giotti, introduce la giornata inaugurale del torneo rinnovando la volontà della società di premiare davanti a tutte le squadre partecipanti i personaggi del mondo calcistico che si sono distinti all’interno della stagione sportiva e nella carriera. Riceveranno una targa di riconoscimento due giornalisti, Massimo Marianella e Stefano Cecchi, per il settore femminile Patrizia Panico, ex allenatore della Fiorentina ed emblema del calcio femminile italiano; tra i giovani professionisti verrà premiato Tommaso Martinelli, portiere classe 2006 della Fiorentina, mentre per i dilettanti sarà premiato un tesserato Affrico che verrà svelato in seguito. Infine il premio alla carriera verrà assegnato a Giorgio Perinetti, dirigente sportivo da più di 50 anni e attualmente direttore tecnico dell’Avellino.

Porta i saluti del Comune di Firenze Fabio Giorgetti, Presidente Commissione Cultura e Sport, “Davide è stato un esempio di correttezza che deve essere trasmesso; le associazioni sportive insegnano a diventare uomini consapevoli mediante il rispetto delle regole e la crescita all’interno di una comunità. Questo torneo è una tappa di crescita che aiuta a ricordare la figura di Astori e contribuire a costruire il futuro dei ragazzi”.

Marco Astori ricorda suo fratello come “una persona normale, visto “diverso” nel mondo del calcio. Mi auguro che i ragazzi e le ragazze possano prendere esempio dalla passione che metteva nel giocare a calcio unita al duro lavoro che gli ha permesso di raggiungere obiettivi importanti”.

In rappresentanza del Comitato Regionale della LND, il Presidente Paolo Mangini sottolinea l’importanza che viene data al settore femminile, “movimento che anche il comitato porta avanti con grande passione” e riassume la rilevanza del memorial “come mezzo per conoscere Davide Astori e come sintesi dei valori del calcio giovanile”. Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente del Comitato Regionale CONI, Simone Cardullo, che aggiunge “il torneo servierà per dare ulteriori indicazioni ai ragazzi e alle ragazze utili per la loro crescita”.

Chiude la scaletta degli interventi il Presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi che ricorda la grande emozione che quella giornata in Santa Croce ha trasmesso e come “una persona “normale” nel mondo del calcio abbia avvicinato tutto il calcio e tutti gli sportivi fiorentini. Il torneo risalta davanti ai bambini quelli che sono stati i valori di Davide e responsabilizza l’Affrico, le società sportive e lo sport in generale a formare sportivi di grande valore”.

L’appuntamento è per i giorni 14, 15 e 16 giugno 2024, negli impianti sportivi di Viale Fanti, San Marcellino e Bellariva per la seconda edizione del Memorial “Davide Astori” riservato alle categorie Pulcini maschile e femminile.