FESTIVAL DELLA LEGALITA’ A FIRENZE

L'US Affrico apre il dibattito su bullismo e baby gang


Ieri si è svolto presso l’US Affrico il primo incontro del “Festival della Legalità”, segnando un importante passo avanti nella promozione della giustizia e della legalità tra i giovani. L’US Affrico è la prima società sportiva a partecipare attivamente a questo festival, ponendosi come pioniere nella sensibilizzazione sui temi del bullismo e delle baby gang.

Il Festival, giunto alla sua ottava edizione, ha preso il via ieri con un talk intitolato “Giovani, Sport e Criminalità: ricordando Giovanni Falcone”, che ha visto la partecipazione di illustri ospiti tra cui il magistrato Antonietta Fiorillo, Mimma Dardano e Amelia Vetrone dell’associazione Il Gomitolo Perduto. L’incontro ha coinvolto un centinaio di ragazzi delle società sportive Affrico, Albereta, Firenze Sud e, a sorpresa, della Pallacanestro Femminile FIRENZE (PFF).

Durante l’evento, Mimma Dardano e Amelia Vetrone hanno collegato il tema della mafia alle baby gang, mentre il magistrato Antonietta Fiorillo, amica del giudice Giovanni Falcone, ha parlato della situazione attuale e dei rischi, compreso il carcere, per i giovani che commettono questo tipo di reati.

La presidente dell’US Affrico, Valeria Pisacchi, ha aperto la cerimonia con un discorso toccante, ringraziando il magistrato Antonietta Fiorillo e l’associazione Il Gomitolo Perduto per l’opportunità concessa. Ha sottolineato l’importanza del ruolo educativo delle associazioni sportive dilettantistiche, che accolgono ragazzi e ragazze fin dalla tenera età, e l’importanza di ricordare i veri eroi, come Giovanni Falcone, e di non ignorare mai fenomeni come la mafia, che possono influenzare anche la nostra quotidianità. Pisacchi ha esortato i giovani a non essere indifferenti e a denunciare ogni forma di bullismo, avendo sempre il coraggio di essere forti e giusti.

Il Festival della Legalità, attraverso questi eventi e incontri, celebra i valori fondamentali della giustizia e della legalità, e ricorda il sacrificio di coloro che hanno lottato contro la criminalità organizzata. L’US Affrico, partecipando a questo festival, si impegna a promuovere un impegno collettivo per una città più sicura, trasmettendo i valori della giustizia alle nuove generazioni rappresentate dagli atleti presenti. Il Festival si svolgerà fino al 26 maggio concludendosi con una fiaccolata in piazza Santa Croce dalle 23.30.