U17 promosso in prima squadra

L’Us Affrico è lieta di annunciare la promozione di Niccolò Bertelli, classe 2007, dagli Allievi Under 17 alla Prima Squadra. Bertelli è stato uno dei protagonisti della straordinaria stagione che ha visto la nostra squadra Under 17 trionfare e conquistare il titolo di Campione d’Italia. La sua dedizione, il suo talento e la sua determinazione sono stati fondamentali nel raggiungimento di questo storico e glorioso traguardo per il nostro club, lo scudetto. Questo successo è il risultato di un grande lavoro di squadra, sotto la sapiente guida di mister Filippo Gori e mister Marco Villagatti . La promozione di Niccolò alla Prima Squadra rappresenta non solo un meritato riconoscimento per i suoi sforzi, ma anche un esempio di come la nostra società valorizzi e promuova i giovani talenti cresciuti nel nostro vivaio.


nuovo acquisto

US Affrico è lieta di annunciare l’acquisizione di Irio Banchelli , giocatore di grande talento che rinforzerà la nostra squadra nella prossima stagione. Banchelli, un giocatore di comprovata esperienza nella Serie D, ha disputato la stagione 2023-2024 con 23 presenze e un gol. Nel corso della sua carriera in Serie D, Irio ha vestito anche la maglia del Poggibonsi, dove ha contribuito significativamente al successo della squadra, vincendo il campionato di Eccellenza in entrambe le piazze in cui ha giocato. Banchelli è cresciuto calcisticamente nel settore giovanile dell’AC Prato 1908, sotto la presidenza di Paolo Toccafondi, quando il club militava in Serie C. Successivamente, ha proseguito la sua carriera alla Lastrigiana, accumulando ulteriore esperienza e affinando le sue abilità.
Siamo entusiasti di accogliere Irio Banchelli nella nostra famiglia e siamo certi che il suo contributo sarà fondamentale per raggiungere gli obiettivi prefissati nella prossima stagione.

Benvenuto, Irio!


Giocatori in uscita

L’Affrico saluta i suoi eroi: un ringraziamento speciale

Concludiamo una stagione memorabile con il cuore colmo di gratitudine verso quei ragazzi che hanno contribuito in maniera determinante alla nostra promozione in Eccellenza. Alcuni di loro, purtroppo, non continueranno a indossare i nostri colori, ma li salutiamo augurando loro il meglio per le prossime avventure.

Tommaso Soccodato

Il nostro portiere, che ha ottenuto la vittoria con la Juniores in Coppa Toscana. Un ottimo ragazzo che abbiamo avuto il piacere di conoscere fin dal settore giovanile, vedendolo salire in Prima Squadra in queste due stagioni. Grazie anche alle sue parate siamo riusciti a ottenere il passaggio in Eccellenza.

Leonardo Loffredo

Ragazzo arrivato dalla Maremma, con poche presenze, ma capace di creare un grande spirito di squadra. Merita il meglio e gli auguriamo un grande futuro nella sua carriera.

Tommaso Cosmi

Tommaso è un ragazzo cresciuto con i nostri colori fin dalla Scuola Calcio. La sua carriera con noi è stata ricca di successi, vantando due promozioni: una in Prima Categoria e una in Promozione. Abbiamo avuto il privilegio di conoscerlo, vederlo crescere e apprezzare il suo talento sia in campo che fuori. Lo ringraziamo anche per il suo contributo come aiuto mister nella Scuola Calcio femminile. Tommaso, ci mancherai e ti auguriamo il meglio per il futuro.

Alessandro Vecchi

Alessandro è arrivato a vestire i nostri colori in Promozione nella sua prima stagione. Grazie alle sue reti nella seconda stagione, ha condotto l’Affrico alla promozione in Eccellenza. La sua dedizione e il suo impegno sono stati fondamentali per raggiungere questo traguardo. Grazie, Alessandro, per tutto quello che hai fatto per noi.

Tommaso Valoriani

Un altro ragazzo cresciuto con i nostri colori, Tommaso Valoriani, è passato all’Alleanza Giovanile Dicomano. Lo ringraziamo anche per il suo contributo come aiuto mister nella Scuola Calcio del settore maschile. Il suo indimenticabile gol contro il Calenzano rimarrà per sempre nei nostri cuori. Ti auguriamo ogni successo, Tommaso.

Andrea Dolfi

Un ottimo ragazzo che ha militato all’Affrico per due stagioni in Promozione, riuscendo a vincere il campionato. Purtroppo, stagione sfortunata per lui condizionata da un brutto infortunio.

Leonardo Liberati

Lo ringraziamo per le due stagioni trascorse in Promozione e per averci portato in Eccellenza. Un grande ragazzo, apprezzato non solo in campo ma anche fuori, essendo che collabora al nostro bar. In bocca al lupo per tutto, Leonardo.

Concludiamo ringraziando di cuore questi ragazzi per tutto ciò che hanno dato all’Affrico. La loro dedizione, il loro spirito di squadra e i loro talenti non saranno mai dimenticati. Auguriamo loro ogni successo nelle loro future avventure, certi che porteranno sempre con sé un pezzo del nostro cuore.


Nuovo acquisto

L’U.S. Affrico è lieta di annunciare l’ingaggio del portiere Vanni Burzagli per la stagione 2024/2025.

Portiere con un solido background in Serie D, sarà un tassello importante per la nostra squadra nella prossima stagione in eccellenza.

Benvenuto Vanni Burzagli!


Comunicato Affrico Calcio

L’US Affrico comunica di aver rinnovato i contratti dei seguenti giocatori:.

LEONARDO LONGO
Difensore classe 1995, cresciuto nel settore giovanile dell’Inter e del Prato, ha militato successivamente nel Grosseto, nel Mantova, nel Catanzaro e nel Cesena. Ha avuto l’ultima esperienza in Serie D con il Forlì, tornando all’Affrico nella prima stagione della Promozione.

TOMMASO PAPINI
Attaccante classe 1995 che ha collezionato 18 reti in stagione, portando i Leoni alla vittoria del campionato. Nella sua carriera vanta esperienze in Serie D, nelle fila della Massese e del Prato e anche in Sardegna con Budoni e Lanusei. È arrivato all’Affrico in Prima Categoria, con la quale ha raggiunto la Promozione e successivamente l’Eccellenza.

ROCCO BENVENUTI
Difensore centrale, classe 1985, ha militato nella Rignanese oltre che nel Grassina e nel Figline, dove vanta anche esperienze in Serie D, collezionando in tutto 76 presenze nella massima serie dilettantistica.

LUCA VACCARI
Difensore di ottima fisicità classe 2000 . Alla sua seconda esperienza in maglia biancoblu, è un calciatore nativo di Imola, cresciuto nel settore giovanile dell’Osteria Grande. Successivamente è passato all’Imolese dove ha militato negli Allievi e nella Juniores. Ha militato nell’Osteria Grande, arrivando a Firenze. Questa sarà la sua seconda stagione con i nostri colori.

NERI CENTRONE
Centrocampista classe 2000 , arrivato nella prima stagione di Promozione, è cresciuto calcisticamente nell’Affrico come settore giovanile. Ha militato nel Belmonte e successivamente nel Porta Romana. Rimarrà anche per questa stagione con i nostri colori.

ANTONIO DI GAUDIO
Attaccante classe 2004, cresciuto nel settore giovanile della Settignanese e della Cattolica Virtus. È stato un elemento importante per la vittoria della Juniores in Coppa Toscana, con la sua tripletta, e ha collezionato varie presenze anche in Prima squadra negli ultimi anni.


Affrico Campione d’Italia

L’Affrico conclude un’annata straordinaria con la vittoria dello Scudetto, trionfando in finale contro il Levante Azzurro. Un match che ha visto gli avversari partire in vantaggio al 5’ grazie al numero 10, Edoardo Fracchiolla, ma la determinazione dei ragazzi di mister Filippo Gori e mister Marco Villagatti ha portato a una rimonta memorabile.

Il pareggio arriva con un ottimo gol di Mattia Morelli, su assist di Riccardo Sborgi. La spinta decisiva è poi giunta con il gol di Rayan Shehade, grazie a un assist del capitano Riccardo Guidorizzi. Nella ripresa, nonostante le difficoltà iniziali e gli spazi lasciati aperti in difesa, l’Affrico ha continuato a lottare per chiudere la partita. Il secondo tempo ha visto l’Affrico prendere il controllo definitivo del match. Il terzo gol, siglato da Pietro Donigaglia su assist di Mattia Morelli, e la rete decisiva che ha sancito la vittoria dello Scudetto, è stata di Niccolò Vaggioli, su assist di Niccolò Ala.

Un’ottima annata per la società e per i ragazzi degli Allievi, sostenuti da uno staff tecnico di grande livello composto da mister Filippo Gori, mister Marco Villagatti, il preparatore atletico Lorenzo Stella, il preparatore dei portieri Filippo Iania, e i team manager Gianrico Guidorizzi e Pietro Giannoni.

La società, guidata dalla Presidentessa Valeria Pisacchi, il Direttore Generale Luca Giotti, il caposezione Matteo Petrachi, e il Direttore Sportivo Roberto Paoli, ha lavorato duramente per questo successo insieme a Simone Petrini e Cristian Prosperi. Un ringraziamento speciale va anche alla segretaria generale Sara Morandi, ai Dirigenti Simone Petrini e Giovanni La Spina, al direttore tecnico Renato Buso e al magazziniere Luigi Gorla. Da ringraziare l’Hotel Ginestra che ha ospitato i ragazzi in questi splendidi giorni, e per il ritiro emozionante concluso con una serata importante. I ringraziamenti vanno anche ai genitori, sempre presenti e mai mancanti nel loro apporto oltre al caloroso tifo. L’Affrico entra nella storia del calcio giovanile italiano, coronando una stagione perfetta con la vittoria del Campionato Élite e dello Scudetto Nazionale. Complimenti a tutti!

ARTICOLO COMUNE DI FIRENZEARTICOLO DELLA FIGC

Tabellino

Marcatori: Edoardo Fracchiolla (Levante Azzurro), Mattia Morelli (Affrico), Rayan Shehade (Affrico), Pietro Donigaglia (Affrico), Niccolò Vaggioli (Affrico)

 

Levante Azzurro:

Cusciato, Riglietti, Lopez, Mazzei, Campanelli, Del Vecchio, Laraspata, Marzuli, Merlanti, Fracchiolla, Pastore

 

A disposizione: Grande, Catalano, Gregorio, Amoroso, De Lucia, Ignomeriello, Grandieri, Manzari

 

US Affrico:

Fei, Giannoni, Casati, Guidorizzi, Shehade, Guarducci, Sborgi, Bartoletti, Morelli, Toci, Donigaglia

 

A disposizione: Cosi, Bianchini, Bartalini, Guerrini, Silvestri, Vaggioli, Ala, Luzzi, Ciari

 

Allenatore: Filippo Gori

Nel post gara sono intervenuti

 

Filippo Gori, allenatore:

È stata una partita in salita dove gli avversari sono andati subito in vantaggio. Forse abbiamo pagato la tensione dell’approccio al match, ma siamo stati bravi a rimanere tranquilli, pareggiando subito e chiudendo il primo tempo in vantaggio per 1-2. Nel secondo tempo abbiamo consolidato la vittoria, realizzando altri due gol e sbagliandone altri. I ragazzi erano tranquilli e abbiamo preparato al meglio questa trasferta, arrivando pronti per questa storica finale. In generale, quando i ragazzi sono scesi in campo, sono sempre stato tranquillo e fiducioso delle loro qualità. Direi un percorso molto soddisfacente, dove i ragazzi hanno sempre espresso un buon calcio, facendo ottime prestazioni. Il prossimo anno rimarrò ed allenerò i 2009.

 

Filippo Iania, allenatore dei portieri:

È stata una stagione dove abbiamo vinto tanto, ottenendo anche uno scudetto. È stata un’annata fantastica, siamo arrivati terzi con gli Allievi B, ed è stata una soddisfazione perché i portieri sono cresciuti. Ci sono state manifestazioni di tutti i portieri, come Claudio Gentile e Gianmaria Fei. Sono cresciuti e si sono distinti nei propri campionati, hanno ricevuto dei premi personali e di squadra, e molti sono stati anche in rappresentativa. Soccodato ha realizzato un’ottima stagione, classe 2004, e Duccio Virgili ha realizzato un’ottima stagione. Abbiamo il miglior portiere dei dilettanti, Gianmaria Fei, un portiere vero di prospettiva futura. Devo ringraziare anche Wang e Lombardi oltre a Cosi. Mi aspetto che Fei, il prossimo anno, possa vestire una maglia importante di una società professionistica.

 

Pietro Donigaglia, calciatore:

È stata una partita molto difficile, siamo rimasti dentro la partita e abbiamo fatto del nostro meglio per portare a casa questo risultato. Abbiamo preso il gol, ma siamo stati bravi a rimanere in partita e non ci siamo arresi dopo il gol preso dopo pochi minuti. Non abbiamo mollato di un centimetro e il risultato si è visto. Il mio gol è merito di Matteo Toci e Mattia Morelli perché mi hanno seguito solo davanti al portiere. Sono stato freddo e non mi sono fatto prendere dalla foga di fare gol.

 

Matteo Toci, calciatore:

Io personalmente sono arrivato a metà anno e il gruppo ha saputo accogliermi nel migliore dei modi. Con il mister mi sono sempre trovato bene, il mister Gori mi ha sempre dato fiducia, mi ha fatto fare, aiutandomi a crescere sia come giocatore che come persona. La stagione è andata bene, a parte alcune partite che abbiamo affrontato molto forti, siamo stati sempre concentrati sull’obiettivo che ci eravamo dati, che ci ha portato a vincere il campionato. Nella fase nazionale, invece, è stato il gruppo e la voglia di vincere ogni partita sempre convinti e umili che ci ha permesso di portare lo Scudetto Nazionale in Viale Manfredo Fanti.

 

Riccardo Guidorizzi, calciatore:

È stata una stagione piena di emozioni dove la vittoria della finale dello Scudetto è stata la ciliegina sulla torta. Penso che queste stagioni sono uniche, spero che ricapiti a tutti. Lavoriamo costantemente da inizio anno seguendo con attenzione il mister. La partita di ieri, i primi minuti sono stati equilibrati, anche se loro hanno trovato il gol. Dopo il gol subito abbiamo continuato a crederci. Abbiamo colpito un palo con Mattia Morelli, abbiamo realizzato il primo gol di Mattia, ci credevamo. Abbiamo sfruttato i corner con Shehade, abbiamo chiuso il primo tempo sul 2-1. Nelle fasi nazionali le partite sono sempre aperte. Dopo il 3-1 abbiamo trovato il 4-1, e alla fine siamo diventati Campioni d’Italia. Tutte le partite nelle fasi nazionali sono state sempre combattute e lottate. La partita più dura è stata contro l’Alcione Milano, dove l’avevamo ribaltata e poi hanno pareggiato. Lì è stata la partita dove ci abbiamo creduto di arrivare in fondo. Da capitano, è stata un’annata piena di emozioni, primo anno che indossavo la fascia. Alzare la Coppa di Campioni d’Italia rimarrà nel cuore, in futuro la racconterò, è stato un grande onore, con una grande responsabilità e emozioni uniche.

 

Mattia Morelli, calciatore:

Inizialmente dovevamo ambientarci, la tensione ha portato più difficoltà. Dopo il gol ci siamo ripresi per bene. Siamo riusciti a pareggiarla e a portarla in vantaggio, siamo entrati in campo con la voglia di tenere questo punteggio, o portarlo sul più sicuro. Siamo riusciti anche con i cambi a vincere la partita. Il mio gol è una emozione molto bella in una finale, per portare il pareggio lo è ancora di più. Se molti ragazzi fanno gol nella nostra squadra, di sicuro in Toscana e nelle Fasi Nazionali. L’importante è la vittoria di squadra. La stagione è stata difficile, caratterizzata da infortuni seri. Sono riuscito a non mollare e ad andare avanti. Alla fine mi sento orgoglioso di aver vinto il campionato e le fasi nazionali, con la squadra che mi ha aiutato molto a riprendermi dall’infortunio.

Gianmaria Fei, Calciatore: È stata una partita molto emozionante. Su una disattenzione nostra, dopo qualche uscita, siamo riusciti a riprendere il gioco. Siamo riusciti a pareggiarla e a ribaltarla, mantenendo il vantaggio e aumentandolo. Non era una partita semplice a livello di testa e di gioco. Con il Cjarlins Muzane, in semifinale, sono riuscito a parare il rigore e ad aumentare il vantaggio, chiudendo la partita 4-1. La fine della finale è stata una emozione unica, è stato bellissimo. Siamo un gruppo importante e forte. A Forlì è stata un’altra mia emozione: il rigore sono riuscito a pararlo quando eravamo sul 3-2, permettendoci di passare all’altro girone ed arrivare in finale. Iania lo conosco ormai da tre anni, è sempre venuto al riscaldamento, e siamo riusciti, con il duro lavoro, a raggiungere questo grandissimo risultato che ci ha portato a vincere il titolo.

 

Niccolò Vaggioli, Calciatore: Sicuramente, prima di entrare c’era un po’ di tensione che valeva tutti i sacrifici fatti durante l’anno. È entrata la voglia di giocare e la felicità e la gioia. Dedico il gol alla mia famiglia e ai miei amici che mi sostengono. È stata una stagione all’inizio complicata per me, visto che tornavo da un infortunio, ma si è conclusa benissimo.

 

Rayan Shehade, Calciatore: Credo che dall’inizio eravamo una squadra molto forte, eravamo consapevoli della nostra forza. Anche nelle fasi nazionali, penso che nessuno di noi fosse fiducioso, ma si è visto: siamo arrivati al traguardo. Penso di essere cresciuto molto sia a livello di prestazione in campo che fuori. Ringrazio mister Marco Villagati e mister Filippo Gori. La partita che mi rimarrà nel cuore, oltre a questa, è quella contro il Cjarlins Muzane.

 

William Wang, Calciatore: Tra le tre squadre di cui ho fatto parte all’Affrico, la qualità degli allenamenti è qualcosa di unico. Questa annata con i ragazzi e con il mister è stata un anno da non dimenticare, ogni momento è stato molto importante e significativo. Ogni partita avevamo sempre l’obiettivo di vincere il campionato, e quest’obiettivo di vincere lo scudetto era l’obiettivo finale. Con la voglia e il lavoro quotidiano, l’abbiamo ottenuto. È stata una annata molto speciale, da non dimenticare. Volevo ringraziare specialmente mister Gori, mister Marco Villagati, mister Filippo Iania e il preparatore atletico Lorenzo Stella. Non saremmo qui senza di loro. Volevo ringraziare tutti loro per tutto quello che hanno fatto per me e per gli altri ragazzi, spingendoci a ottenere un ottimo obiettivo e creando una storia per tutti i ragazzi e per la società US Affrico.

 

Alessandro Cosi, Calciatore:  È stata una stagione molto produttiva, in particolare con i 2008. Grazie a mister Filippo Iania, a cui devo tanto, ho avuto la possibilità di essere convocato da mister Filippo Gori. Ringrazio anche la società per le opportunità che mi ha dato. Ho realizzato anche una presenza con la Sestese e ho vinto la Coppa Toscana con mister Massimiliano Benfari. Vedere un campo così è una emozione unica che capita una volta nella vita, sono contentissimo che i ragazzi mi abbiano accolto così perché è un gruppo fantastico. Il triplice fischio è una emozione che non ricapiterà mai più, sono contentissimo.

Parte finale:

Subito prima della premiazione, il Presidente Regionale LND Paolo Mangini, presente all’incontro insieme al consigliere regionale Roberto Bellocci e al Commissario Tecnico Stefano Mannelli, si è voluto congratulare con l’Unione Sportiva Affrico: “È una grandissima impresa al termine di un percorso entusiasmante – dice – un giusto premio ed il riconoscimento per il grande lavoro che tutte le nostre società mettono in campo quotidianamente su tutto il nostro territorio. Dopo la vittoria della Lastrigiana nella categoria Under 19, il bis regalatoci dall’Affrico è la testimonianza del fatto che la Toscana è un’eccellenza in campo nazionale. Esprimo i più sentiti complimenti a nome mio e di tutto il Consiglio Direttivo del C.R. Toscana per la conquista del titolo nazionale


Nuovo programma settimanale del locale di Bellariva: eventi e specialità per tutti i gusti e tutte le età

L'US Affrico annuncia il nuovo programma settimanale del locale di Bellariva, un punto di ritrovo per gli amanti della buona cucina e del divertimento. L’accogliente location offre una varietà di eventi e un'ampia selezione di piatti per soddisfare tutti i palati.

Programma settimanale:

Lunedì
- Bar aperto: dalle 16:30 alle 20:30

Martedì
- Scuola di tango: Un'occasione imperdibile per tutti gli appassionati e per chi desidera avvicinarsi a questa affascinante danza.

Mercoledì
- Serata tango: Ballo e passione in una serata dedicata completamente al tango.

Giovedì
- Solo ristorante: Godetevi una serata tranquilla con le delizie del nostro ristorante, senza eventi serali.

Venerdì
- Ballo liscio: Un classico intramontabile per tutti gli amanti del ballo liscio.

Sabato
- Serata tango: Un'altra occasione per immergersi nel mondo del tango, con musica e balli appassionati.

Domenica
- Ballo liscio: Chiudiamo la settimana con un'altra serata dedicata al ballo liscio.

Ristorante e pizzeria:
Nel menù pizzeria: pizze per tutti i gusti, pizze bianche, covaccini, calzoni.
Nel menù ristorante troverai: piatti di pesce e carne, antipasti, primi, secondi, contorni, dolci.

Il locale è il luogo ideale per trascorrere serate piacevoli in compagnia, gustando ottimi piatti e partecipando a eventi coinvolgenti. La gestione dell'US Affrico garantisce un'atmosfera accogliente e una qualità impeccabile sia nel servizio che nella proposta culinaria.

Per prenotazioni ristorante tel 333 8322614
Firenze - Lungarno Aldo Moro, 10


Notte delle Stelle

Una serata memorabile si è svolta ieri a Villa Guicciardini, dove l’Affrico ha celebrato i suoi talenti con l’evento “Notte delle Stelle”. Durante la cerimonia, sono stati premiati i migliori calciatori dilettanti, con due dei nostri atleti che hanno ricevuto riconoscimenti importanti. Tommaso Papini è stato eletto miglior giocatore, un riconoscimento che celebra il suo impegno e le sue prestazioni straordinarie durante la stagione. Tommaso Nuti, invece, ha ricevuto il premio per il miglior recupero dall’infortunio, testimoniando la sua determinazione e forza di volontà nel tornare in campo al massimo delle sue capacità. Entrambi i giocatori hanno voluto ringraziare la società per il supporto ricevuto. In particolare, hanno espresso gratitudine alla Presidente Valeria Pisacchi, al Direttore Generale Luca Giotti, al Responsabile della Sezione Calcio Matteo Petrachi, al Direttore Sportivo Christian Prosperi e al Direttore Tecnico Renato Buso. Questi riconoscimenti sono un riflesso del lavoro di squadra e del supporto incondizionato che il club offre ai suoi atleti.

La “Notte delle Stelle” è stata un’occasione speciale per tutta la società dell’Affrico, un momento di celebrazione e orgoglio per i traguardi raggiunti. Alla fine dell’evento, i partecipanti hanno avuto la possibilità di acquistare l’Almanacco, scritto dal giornalista Andrea L’Abbate. Questo volume raccoglie e celebra la storica stagione della nostra squadra, un ricordo indelebile per tutti i tifosi e i membri del club. La serata a Villa Guicciardini ha dimostrato ancora una volta quanto sia forte il legame tra i giocatori e la dirigenza.

Dichiarazioni finali

Tommaso Papini: Sono molto contento del premio ricevuto, che ovviamente condivido con i miei compagni per la stagione fantastica che abbiamo fatto. Siamo un gruppo che sta bene insieme e vincere con loro è stato molto bello e soddisfacente.

Tommaso Nuti: Vorrei ringraziare tutti per questo premio e soprattutto per avermi accompagnato nel percorso di riabilitazione. Un grazie va alla Dottoressa Erika, al Dottor Andrea e alla Dottoressa Viviana. Il prossimo anno rimarrò all’Affrico e sarà una stagione intensa, non vedo l’ora che inizi.


Torneo della Ceramica

La nostra squadra Under 12 della scuola calcio ha vissuto giorni di grande entusiasmo e sfide avvincenti al Torneo della Ceramica, organizzato dalla società USC Montelupo. Per tre giorni, dodici squadre si sono affrontate su tre campi, regalando spettacolo e divertimento sia ai giovani calciatori che agli spettatori.

Le squadre partecipanti al torneo hanno incluso la US Settignanese, la ASD Capostrada Belvedere, la USD Rinascita Doccia, la FBC Castelfiorentino United A.S.D., la A.S.D. Centese Calcio, la U.S.D. Cerbaia Calcio, la A.S.D. Real Azzurra, la A.S.D. Fortis Juventus e la SSC.D. Virtus Comeana. La varietà e la qualità delle squadre in gara hanno garantito partite avvincenti e un elevato livello di competizione.

I nostri ragazzi hanno affrontato con grinta e determinazione le squadre della US Settignanese, della ASD Capostrada Belvedere e della USD Rinascita Doccia di Sesto Fiorentino. Ogni partita è stata un’occasione di crescita e di apprendimento, ma soprattutto di divertimento, elemento fondamentale dello spirito del torneo.

Domenica si è tenuta la tanto attesa premiazione, un momento che ha celebrato l’impegno e la passione di tutti i partecipanti. La cerimonia ha avuto luogo con il suggestivo Castello di Montelupo come sfondo, aggiungendo un tocco di magia all’evento. Indipendentemente dai risultati sul campo, ogni giovane calciatore porterà con sé il ricordo di questa esperienza straordinaria, fatta di gol, amicizia e tanto divertimento.

Il Torneo della Ceramica si è confermato ancora una volta un appuntamento imperdibile per la nostra scuola calcio, un’occasione di crescita sportiva e personale per tutti i ragazzi. Siamo riusciti ad arrivare in finale contro il Capostrada e a vincerla: complimenti ai nostri bambini.

Concludiamo ringraziando la USC Montelupo per l’eccellente organizzazione di questo evento memorabile.

Intervista a mister Lorenzo Bacci: “Si è conclusa una stagione lunga, iniziata ad agosto e terminata con questo trofeo e tanti altri realizzati nel corso dell’anno. Il gruppo di ragazzi è cresciuto molto e quest’anno ha cambiato metodologia di allenamento. Siamo arrivati negli ultimi tornei della stagione un po’ stanchi mentalmente, ma abbiamo comunque raccolto parte di ciò che abbiamo seminato. Adesso meritato riposo. Inoltre, grande soddisfazione aver contribuito alla crescita di tre ragazzi che nella prossima stagione saluteranno Affrico per fare esperienze nei professionisti.”


L’Affrico trionfa 4-1 contro il Cjarlins Muzane

Una partita importantissima per l’Affrico, che conquista la vittoria contro il Cjarlins Muzane, società friulana la cui prima squadra ha militato in Serie D in questa stagione, conclusa con la retrocessione in Eccellenza. La partita inizia con un Affrico agguerrito e un Cjarlins che si difendeva. Varie occasioni nel primo tempo sono state create anche dagli avversari. L’occasione decisiva del primo tempo arriva con Riccardo Guidorizzi, che crea un’azione dalla bandierina e porta al gol di Mattia Morelli, un momento importante dato che il ragazzo ha avuto un grave infortunio in stagione. Il primo tempo finisce 1-0.

Nel secondo tempo i friulani ci provano, ma con poche occasioni concretizzate. Un calcio di rigore battuto da Alessandro Littorale viene perfettamente intuito da Gianmaria Fei. L’Affrico raddoppia con il gol di Niccolò Ala, neo entrato dalla panchina. Altro calcio di rigore della gara battuto da Riccardo Guidorizzi, ma intuito dal portiere avversario Marco Basso; sulla ribattuta, il capitano Guidorizzi realizza il 3-0. Nel finale arriva il 4-0, realizzato da Martino Ciari, dopo la ribattuta del tiro di Matteo Toci, altro cambio di mister Filippo Gori. Ottima partita approcciata da Gori e dal vice mister Marco Villagati. Nel finale, il Cjarlins Muzane prova a tornare in partita con un gol di Littorale, fissando il risultato sul 4-1.

Il sogno ha inizio: la finale scudetto si disputerà a Recanati, contro il Levante Azzurro, squadra pugliese di Modugno, in provincia di Bari. La finale si terrà il 29 giugno alle 20.

Il percorso della squadra:

Nella parte iniziale della fase nazionale, la vittoria di Forlì al Tulio Morgagni, successivamente il pareggio contro il Ligorna. Nella seconda fase nazionale, la partita al Centro Sportivo Kennedy contro l’Alcione Milano e la gara decisiva di oggi contro il Cjarlins Muzane.

Tabellini:

US Affrico: Fei, Giannoni, Casati, Guidorizzi, Shehade, Guarducci, Sborgi, Bartoletti, Morelli, Donigaglia, Luzzi.

Allenatore: Filippo Gori.

A disposizione: Lombardi, Bartalini, Bianchini, Guerrini, Toci, Silvestri, Borgheresi, Ala, Ciari.

Cjarlins Muzane: Basso, Tavian, Turolo, Bosco, Specogna, Carpin, Littorale, Gorian, Bernardis, Paron, Vesca.

Allenatore: Mauro Cossettini.

A disposizione: Colosetti, Pittioni, Crainich, Baruzzo, Basello, Pittilino, Moletta, Chiappo, Bianco.


Coppa Toscana Juniores

L’Affrico continua a vincere anche contro il Nuova Foiano, ottenendo la vittoria della Coppa Toscana. Un percorso, suddiviso in una stagione importante, ha visto l’Affrico qualificarsi per la Coppa Toscana contro il Pontassieve. È stata una stagione in cui i nostri Juniores sono stati anche primi in campionato, concluso poi al quarto posto. In Coppa Toscana hanno battuto il Folgor Marlia, realtà del Lucchese, e l’Invictasauro, società storica del Grossetano.

Un’ottima gara condotta dai ragazzi di mister Massimiliano Benfari, con una tripletta nel primo tempo di Antonio Di Gaudio, due assist realizzati da Nicolò Petrini e uno da Lorenzo Bartolacci. Nel primo tempo poche occasioni da parte degli avversari. Il secondo tempo è iniziato con l’Affrico un po’ più stanco, e loro hanno cominciato a creare occasioni, però non ci sono state opportunità importanti da parte degli aretini. Ottimo cambio per l’Affrico che fa entrare Casoni, il quale realizza il quarto gol della gara.

Tabellino

US Affrico: Soccodato, Baroncini, Bartolacci, Miniati, Vignozzi, Benci, Petrini, Biba, Di Gaudio, Palazzini, Mosconi
Allenatore: Massimiliano Benfari
A disposizione: Cosi, Andrei, Amantea, Nutini, Borgheresi, Casoni, Malizia, Guerra

Foiano: Gialli, Mele, Cacioli, Graziani, Menchetti, Bonadonna, Mazzi, Furlani, Hilla, Agostini, Bernardini
A disposizione: Ceccarelli, Zako, Leonardi, Iacovello, Congiu, Malfetti, Ciappetti, Giannettoni
Allenatore: Marco Santoni

Interviste post gara

Simone Petrini, Dirigente Sezione Calcio:
La squadra ha approcciato la partita in maniera giusta, non ha concesso niente agli avversari, abbiamo accelerato trovando il 3-0. Nel secondo tempo entrambe le squadre erano stanche, noi abbiamo abbassato il ritmo, ma gli avversari non sono riusciti a rientrare in partita. Abbiamo chiuso la gara con il cambio di Casoni che ha realizzato il gol, ottimo cambio di mister Benfari. È stata un’ottima stagione, con un gruppo convinto fino alla fine. Peccato per il campionato, essendo che eravamo primi, poi ha vinto la Lastrigiana, che è diventata anche campione nazionale.”

Mister Massimiliano Benfari:
“È stata una partita in cui, secondo me, abbiamo fatto molto bene all’inizio, avendo un approccio giusto, andando in vantaggio meritatamente. Non abbiamo mai sofferto e il 4-0 è una vittoria ampia e meritata, non hanno creato grosse problematiche, unica azione la traversa che hanno preso. Il risultato è netto a nostro favore, abbiamo fatto una grande partita, questa vittoria la volevamo e l’abbiamo ottenuta meritatamente. A tredici minuti dalla fine, eravamo noi alle Nazionali e campioni, abbiamo subito il gol contro la Lastrigiana. È stata una stagione ottima, non dimentichiamo che eravamo la squadra più giovane del girone, giocavamo con molti 2006, hanno esordito anche vari 2007. Siamo andati anche al torneo Bresci dell’Audax Rufina con molti 2008. Ho avuto a disposizione una rosa ampia dove tutti meritavano di giocare. Sono molto contento, tenevamo molto ad alzare la Coppa essendo che i ragazzi lo meritano, sono un gruppo importante con delle qualità importanti, auguro tutto il meglio ai ragazzi.”

Niccolò Petrini, giocatore:
“Sapevamo che la partita era difficile dal punto di vista mentale, abbiamo giocato due settimane fa l’ultima gara, e abbiamo tenuto la palla per tutto il primo tempo. Aspettavamo la vittoria della Coppa essendo che, se giochiamo al 100% delle nostre qualità, sono poche le squadre che riescono a metterci in difficoltà. Per quanto riguarda la stagione, resta un po’ di amaro in bocca essendo che eravamo noi i campioni degli Elite nel primo tempo e potevamo andare a giocare noi le nazionali. Avevo realizzato un gol in quella gara. La squadra che mi ha colpito di più è stata la Folgor Marlia, che ha messo grinta e impegno, anche se sono di un livello più basso essendo Juniores Regionale.”

Antonio Di Gaudio, giocatore:
“È stata una grande partita a livello di squadra, l’abbiamo preparata molto bene. Sono contento per la vittoria della Coppa e per aver contribuito alla vittoria con i tre gol. È stata una stagione difficile, potevamo sperare in un risultato migliore nelle ultime partite per vincere il campionato, ma credo che tutti dobbiamo essere orgogliosi di aver portato questo trofeo a casa. Ci tengo a ringraziare il mister che in questi due anni mi ha sempre aiutato e mi ha fatto crescere. Ci tengo anche a ringraziare tutto lo staff e tutti i miei compagni di squadra per questa bellissima soddisfazione.”


Notte delle Stelle

La sera di giovedì 27 giugno, presso la splendida cornice di Villa Gucciardini a Prato, si terrà la tanto attesa “Notte Delle Stelle”, trasmessa in diretta su TV Prato. L’evento, che avrà luogo in Via Nuova Per La Migliana 1, Usella, inizierà alle ore 20:30 e promette di essere una serata indimenticabile per tutti gli appassionati di calcio locale.

Durante la cerimonia, verranno premiati i protagonisti della stagione 2023/24 per le categorie regionali di Eccellenza e Promozione. Dirigenti, allenatori, giocatori e arbitri sfileranno sul palco per ricevere ambiti riconoscimenti, celebrando i loro successi e il loro impegno.

Tra i premiati della serata spiccano i nostri tesserati che hanno ottenuto importanti riconoscimenti. Il nostro bomber Tommaso Papini verrà insignito del premio come miglior giocatore del campionato di Promozione Girone C, una meritata ricompensa per il suo straordinario contributo alla vittoria del campionato. Inoltre, Tommaso Nuti riceverà il prestigioso Premio Riabilitazione “Ittoppe”, un riconoscimento alla sua determinazione e al suo percorso di recupero.

La serata sarà presentata dal noto giornalista Massimiliano Masi, affiancato dalla conduttrice Diletta Bitorzoli. A completare il trio dei presentatori, il giornalista Andrea l’Abbate, la cui collaborazione garantirà una conduzione impeccabile dell’evento.

L’evento sarà un’occasione per celebrare i traguardi raggiunti, riconoscere il lavoro e l’impegno di tutti i protagonisti della stagione.


Giovani D'oro

Premiazione importante per la nostra società: sono stati premiati i migliori talenti del calcio toscano presso l’Anconella Garden di Via Villamagna, in un evento organizzato da Calcio Più e trasmesso in diretta su Radio Firenze Viola, presentato da Giulio Dispensieri. L’evento è iniziato alle 19:00 e si è concluso intorno alle 21:00.

I premi sono stati i seguenti:

Premio alla Società Sportiva dell’Anno: erano presenti tre componenti, la Presidente Valeria Pisacchi, il Capo Sezione Matteo Petrachi, il Direttore Sportivo Roberto Paoli e i due avvocati Simone Petrini e Giovanni La Spina.

Premio Juniores dell’Affrico: è andato a Niccolò Vignozzi, che sabato giocherà la finale per diventare la miglior squadra della Toscana allo stadio Bozzi delle Due Strade, contro il Nuova Foiano. Una splendida stagione della squadra allenata da mister Massimiliano Benfari, ma che non è riuscita ad arrivare prima, poiché il campionato è stato vinto dalla Lastrigiana.

Allievi Élite: hanno ricevuto tre premi. Il primo è andato a mister Filippo Gori, che ha condotto la squadra alla vittoria del campionato, e gli altri due premi sono andati al portiere Gianmaria Fei e a Riccardo Guidorizzi. Domenica giocheranno una sfida molto importante contro il Cjarlins Muzane, che nell’ultimo turno, in territorio friulano a Udine, ha battuto l’Alcione Milano.

Allievi B: è stato premiato Arturo Piccioli, che attualmente è stato convocato nella Rappresentativa Toscana. Questo premio e la convocazione sono stati un grande merito di mister Lorenzo Bambi.

Giovanissimi Élite: tre premi. Il primo è andato a mister Matteo Gola, che è riuscito a vincere il campionato, ma è stato eliminato alle fasi nazionali per parità numerica e minori reti realizzate a favore della Juventus Club Parma. Gli altri premi sono andati a Mattia Giannoni e Claudio Gentile, uno dei portieri più importanti della categoria.

Complimenti a tutti i premiati per i loro straordinari risultati e per l’impegno dimostrato in campo!


Terza edizione Trofeo Benedetto Piras

Terza edizione Trofeo Benedetto Piras: grande successo per i giovani leoni dell’Affrico

È con grande entusiasmo che Gianni Cadoni, Presidente del Comitato Regionale Sardegna e Vicepresidente della LND, ha presentato oggi la terza edizione del Trofeo Benedetto Piras nella sala dedicata al professore nella sede del CR Sardegna a Cagliari. “Questo torneo, che chiude la stagione 2023/24, è stato fortemente voluto da noi e dal Presidente Abete, che conosceva personalmente il professore. Ha riscontrato un notevole successo,” ha dichiarato il Presidente Cadoni. “L’obiettivo è il confronto e una nuova esperienza per i ragazzi, nel rispetto delle regole. Quest’anno sarà ancora più importante perché sarà il primo torneo ecosostenibile, con azioni concrete per ridurre l’impatto ambientale.”

Tra le iniziative ecosostenibili previste: la piantumazione di cinque alberi per ogni gol segnato e il ripristino parziale di un’area boschiva a Cuglieri colpita dall’incendio, in collaborazione con Forestas. Inoltre, verrà ridotto l’utilizzo di carta e i giovani partecipanti verranno sensibilizzati sulle tematiche ambientali.

Il torneo si svolgerà dal 17 al 21 giugno su diversi campi della Sardegna, con Castiadas come quartier generale. Riservato alla categoria Under 17, vedrà la partecipazione di otto rappresentative regionali: Sardegna, Lazio, Sicilia, Toscana, Umbria, Calabria, Liguria e Piemonte. Le squadre, composte da venti giocatori ciascuna (nati tra il 1° gennaio 2008 e il 31 dicembre 2009), saranno divise in due gironi. Le partite si terranno lunedì 17, martedì 18 e mercoledì 19 giugno, con le semifinali giovedì 20 e la finale venerdì 21 a Castiadas. L’ingresso è gratuito per tutte le partite.

Grande orgoglio per l’Affrico che vede tre dei suoi giovani leoni convocati: il capitano e difensore Emanuele Iania, il bomber Arturo Piccioli e l’esterno Leonardo Rotolo. Questi ultimi due hanno segnato nella partita odierna vinta 4-0 contro il Lazio. Ieri, la rappresentativa toscana ha trionfato 2-0 contro l’Umbria. Con il passaggio alle semifinali ormai certo, la Toscana si contenderà domani il primo posto del girone contro la Sicilia.

Complimenti ai nostri ragazzi dell’Affrico che stanno dimostrando grande personalità e qualità in campo. Bravi ragazzi, continuate così!


Secondo Torneo Davide Astori

Dal 14 al 16 giugno 2024, Firenze è stata il palcoscenico della seconda edizione del Memorial Davide Astori, un torneo organizzato dall’Unione Sportiva Affrico per onorare la memoria del capitano e difensore della Fiorentina, scomparso prematuramente il 4 marzo 2018. L’evento, patrocinato dalla Regione Toscana, dal Comune di Firenze, dal Comitato Regionale Toscana del CONI, dal Comitato Regionale LND, sponsorizzato da MITA e Target Costruzioni, ha visto la partecipazione di numerose squadre di pulcini maschili e femminili, trasformando le strutture dell’Affrico in un epicentro di entusiasmo sportivo e di ricordo affettuoso.

L’apertura del torneo ha visto la partecipazione di David Guetta, che ha presentato l’evento di apertura. La competizione ha ospitato diverse formazioni maschili e femminili. Tra le squadre maschili hanno partecipato AS Roma, US Affrico, Polisportiva Monteserra, Giovani Fucecchio, AC Fiorentina, Cremonese, Petrarca Napoli, Urbania Calcio, AC Cagliari, San Pellegrino, CF 2001, AC Milan, Rondinella, Grifone Nettuno e San Marco Avenza. Il torneo si è concluso con la vittoria dei pulcini del Milan, che hanno dimostrato un grande livello di gioco. Il torneo femminile ha visto la partecipazione di Affrico, Tau Centro di Formazione Inter, Sporting Arno e Atletico Levante Leona con la vittoria delle pulcine dell’Affrico.

La presidente Valeria Pisacchi e il direttore generale Luca Giotti hanno dato il benvenuto con saluti istituzionali, agli ospiti e alle figure calcistiche presenti, seguiti dall’intervento di Michele Pierguidi, presidente del Quartiere 2. Tra le altre autorità erano presenti Simone Cardullo, presidente regionale del CONI, e Paolo Mangini, presidente della LND. Tra i presenti anche Maurizio Niccolini, dirigente della scuola calcio ACF Fiorentina, e Simone Mazzoncini, DS del settore femminile Fiorentina. Sono intervenuti per un saluto ai partecipanti Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, la vice presidente Stefania Saccardi, l’assessora e candidata a sindaco di Firenze Sara Funaro e il consigliere comunale Fabio Giorgetti.

Durante l’evento sono stati premiati diversi personaggi illustri del mondo del calcio e del giornalismo sportivo:

Marco Bucciantini ha ricevuto una targa consegnata da Valeria Pisacchi. Bucciantini, giornalista professionista dal 2004, ha collaborato con Sky Italia come commentatore delle trasmissioni post-partita di Europa League e come ospite fisso del Sky Calcio Club.

Stefano Cecchi ha ricevuto una targa consegnata da Luca Giotti. Cecchi è un noto giornalista sportivo apprezzato per le sue analisi e commenti.

Stefano Gambera, allenatore della squadra Giovanissime Under 14 dell’ACF Fiorentina, ha ricevuto una targa da Mauro Ermini. Gambera ha portato le sue ragazze alle finali di Coppa Toscana.

Tommaso Palazzini è stato premiato da Antonella Vitiello. Palazzini, parte dell’US Affrico, ha vinto il titolo regionale con la squadra Allievi e ha partecipato alla Rappresentativa Regionale Toscana Juniores.

Tommaso Martinelli, portiere della Fiorentina, ha ricevuto una targa da Renato Buso. Martinelli è stato riconosciuto dal quotidiano inglese The Guardian come uno dei migliori giocatori nati nel 2006 a livello mondiale.

Cristian Prosperi storico giocatore dell’Affrico fino allo scorso anno, attualmente dirigente, è stato premiato a sorpresa con una targa consegnata da Vice Presidente Alessandro Tonelli dopo la presentazione di Giovanni La Spina.

Erano previsti due riconoscimenti anche per:
Giorgio Perinetti, direttore sportivo purtroppo assente, ha ricevuto un premio speciale per la carriera, ritirato dal Direttore Sportivo dell’US Affrico Matteo Petrachi.
Patrizia Panico, allenatrice, vera icona del calcio femminile italiano. Panico detiene il record di capocannoniere della Serie A, titolo vinto in 14 occasioni.

Il torneo ha rafforzato il legame tra la città, i giovani e il ricordo di Davide Astori, simbolo di passione e dedizione per il calcio. Le squadre partecipanti e le figure premiate hanno reso omaggio a un grande campione, continuando a costruire nuovi ricordi nel suo nome.


L’Affrico accede alla finale Regionale Juniores

Dopo un’entusiasmante vittoria in terra Maremmana per 1-2, l’Affrico guadagna l’accesso alla finale del campionato di Regione Juniores. La partita decisiva si giocherà allo Stadio Bozzi alle Due Strade, dove l’Affrico cercherà di conquistare il titolo di campione regionale. Nella trasferta di andata contro i maremmani, l’Affrico ha dimostrato grande carattere e determinazione. I gol di Tommaso Palazzini e Matteo Guerra hanno assicurato la vittoria, mentre per i padroni di casa è andato a segno Luca Rosadoni. La partita è stata combattuta e intensa, ma la squadra di mister Benfari ha saputo gestire i momenti cruciali e portare a casa il risultato.

Il match decisivo

Sin dall’inizio della partita, l’Affrico ha mostrato una netta superiorità rispetto agli avversari. La squadra, ben organizzata e compatta, ha imposto il proprio ritmo di gioco, mettendo sotto pressione la difesa dell’Invictasauro. Il primo gol è arrivato grazie a un’azione ben orchestrata che ha permesso a Fabrizio Miniati di infilare la rete avversaria. Il raddoppio non si è fatto attendere: Niccolò Vignozzi ha segnato con un preciso tiro, consolidando il vantaggio dell’Affrico.

Nonostante il tentativo dell’Invictasauro di reagire, la difesa dell’Affrico ha retto bene, con Soccodato che si è distinto per alcune parate decisive. Il centrocampo, guidato da Petrini e Biba, ha mantenuto il controllo del gioco, impedendo agli avversari di sviluppare azioni pericolose. In attacco, Di Gaudio, Palazzini e Mosconi hanno continuato a mettere in difficoltà la retroguardia maremmana con le loro incursioni.

Tabellino della partita

US Affrico: Soccodato, Baroncini, Bartolacci, Miniati, Andrei, Vignozzi, Petrini, Biba, Di Gaudio, Palazzini, Mosconi.
A disposizione: Cosi, Iania, Laraia, Nutini, Borgheresi, Casoni, Guerra, Malizia, Nunziati.
Allenatore: Benfari

Invictasauro: Massellucci, Pierciavalle, Affabile, Zarone, Rosadoni, Maruccia, Berti, Corti, Liculescu, Falconi, Foudal.
A disposizione: Borghetti, Zaccagnini, Tavarnesi, Fortino, Frediani, Bigliazzi, Pieri, Rossi, Sabbatini.
Allenatore: Angelini

Verso la finale

L’Affrico, con questa vittoria, non solo ha dimostrato di essere una squadra compatta e ben organizzata, ma ha anche consolidato la sua posizione come una delle migliori formazioni del torneo. Ora l’attesa è tutta per la finale, dove i ragazzi di mister Massimiliano Benfari daranno il massimo per portare a casa il trofeo. Il percorso dell’Affrico fino a questo punto è stato caratterizzato da una serie di prestazioni eccellenti, sia in casa che in trasferta. La squadra ha mostrato un gioco dinamico e fluido, con una difesa solida e un attacco incisivo. La coesione del gruppo e la capacità di adattarsi a diverse situazioni di gioco sono state le chiavi del successo.

L’appuntamento è fissato per la finale allo Stadio Bozzi delle Due Strade, il 26 giugno alle 18:30, per il titolo di campione regionale Juniores. La speranza è che l’Affrico possa continuare sulla scia delle prestazioni recenti. Il 15 giugno si saprà chi affronteremo in finale, quando si sfideranno Foiano e Capezzano Pianore.


Fase Nazionale Allievi U17

Allo stadio “Centro Sportivo Kennedy” di Via Olivieri, l’Affrico ha ottenuto un prezioso pareggio in trasferta contro l’Alcione Milano, dimostrando tenacia e determinazione. La partita, terminata 2-2, è stata caratterizzata da colpi di scena e momenti di alta tensione. Ottimo esordio nelle final six Nazionali Under 17: la squadra è partita in pullman e ha pranzato nei pressi di Milano.

Gli Orange sono passati in vantaggio al 12’ con un gol di Mattia Villa Santa. Ottima occasione dell’Affrico al 22’, con un passaggio di Sborgi per Toci. Un’azione pericolosa ma la palla non è riuscita a entrare in porta, e il primo tempo si è chiuso sull’1-0 in favore dei milanesi. Nonostante il risultato, l’Affrico ha mantenuto un buon possesso palla e ha mostrato un gioco solido.

Nel secondo tempo, l’Affrico ha effettuato diversi cambi strategici, tra cui l’ingresso in campo di Riccardo Guidorizzi, che non si era allenato in settimana perché impegnato con la Rappresentativa Nazionale. Un calcio di rigore, procurato da un fallo su Mattia Morelli da parte di Daniele Bergogni, ha permesso a Riccardo Guidorizzi al 3’ ST di riportare in partita l’Affrico. Poco dopo, un altro rigore, causato da un tocco di mano di Tommaso Frigerio, è stato nuovamente trasformato da Riccardo Guidorizzi al 10’ ST, portando il punteggio sul 2-1 per l’Affrico.

L’Alcione ha risposto con un gol di Gabriele Brambilla al 21’ ST, che ha pareggiato i conti sul 2-2. Verso la fine della partita, Brambilla ha tentato nuovamente di segnare, ma l’ottima parata di Gianmaria Fei ha mantenuto il risultato in parità.

Hanno fatto il loro ingresso in campo anche tre giovani del 2008, allenati da mister Lorenzo Bambi, che hanno disputato un eccellente campionato con gli Allievi B: Vaggioli, Silvestri e Ala.

L’Affrico continua a sognare, dimostrando che con determinazione e spirito di squadra, tutto è possibile. La nostra prossima partita sarà allo Stadio Vincenzo Lapenta contro il Cjarlins Muzane.

Tabellino

ALCIONE-AFFRICO 2-2

RETI: 12’ Villa Santa (Al), 3’ st rig. Guidorizzi (Af), 10’ st rig. Guidorizzi (Af), 21’ st Brambilla (Al).

ALCIONE MILANO: Moroni, Bergogni, Frigerio, Voceri, Curto W., Roberti, Romieri, Curto A., Villa Santa, Invernizzi, Brambilla. A disp.: Orler, Forlani F., Guastone, Bologna, Halilaj, Pellegrino, Forlani N., Fanelli, Brancati. All.: Scandroglio. Dir.: Marongiu.

US AFFRICO: Fei, Bartalini, Casati, Toci, Shehade, Guarducci, Sborgi, Bartoletti, Luzzi, Donigaglia, Guerrini. A disp.: Lombardi, Giannoni, Bianchini, Silvestri, Guidorizzi, Vaggioli, Ala, Morelli. All.: Gori. Dir.: Guidorizzi – Giannoni.

ARBITRO: Matteo di Sala C.
ASSISTENTI: Adinolfi di Salerno e Mino di La Spezia.


MEMORIAL ASTORI

IL MEMORIAL DAVIDE ASTORI

Il Memorial “Davide Astori” è un torneo di calcio riservato alla categoria Pulcini e Pulcine 2013 e si terrà a Firenze dal 14 al 16 giugno 2024 presso gli impianti della polisportiva Affrico di Viale Fanti e San Marcellino.

Il Torneo – patrocinato dalla Regione Toscana, dal Comune di Firenze, dal Comitato Regionale Toscana del CONI e dal Comitato Regionale della LND – è dedicato all’amatissimo capitano e difensore viola, scomparso prematuramente il 4 marzo del 2018.

Saranno presenti cinque squadre professionistiche: Cremonese, Cagliari, Roma, Fiorentina e Milan, ex squadre di Astori, oltre a due squadre dell’U.S. Affrico e nove squadre dilettantistiche provenienti da tutta Italia.

2º Memorial “Davide Astori”
Venerdì 14 giugno 2024 – ore 11:30
Firenze – Campo sportivo “Vincenzo Lapenta”, US Affrico

2º Memorial Davide Astori: evento in ricordo dell’indimenticabile capitano viola

Il 14 giugno alle ore 11:30, presso il campo sportivo Vincenzo Lapenta, si aprirà il 2º Memorial Davide Astori con una cerimonia di inaugurazione, alla presenza delle istituzioni.

Durante la cerimonia saranno consegnati diversi premi a personaggi del mondo del calcio che si sono distinti nella presente stagione sportiva e nella carriera.

  • Il premio per il Miglior Talento di Società Professionistica sarà consegnato a Tommaso Martinelli , classe 2006, della Fiorentina.
  • Il premio per il Miglior Esordiente Dilettante andrà a Tommaso Palazzini , classe 2006, dell’Affrico.
  • Il premio Giornalisti dell’Anno sarà assegnato a Marco Bucciantini e Stefano Cecchi .
  • Il Premio alla Carriera andrà a Giorgio Perinetti , direttore sportivo dell’Avellino.

Un sentito ringraziamento sarà rivolto alla famiglia Astori per aver appoggiato fin da subito l’U.S. Affrico nella promozione di questo evento.

La cerimonia sarà presentata da David Guetta.


Apertura nuovo pub all’US Affrico

Siamo lieti di annunciare l’apertura del nuovo pub presso il nostro centro sportivo in Viale Manfredo Fanti. Questo spazio sarà il cuore delle vostre serate estive, offrendo un ambiente accogliente e dinamico per tutti i nostri associati e visitatori.

Durante gli Europei e le Olimpiadi, trasmetteremo tutte le partite e gli eventi sportivi su un megaschermo esterno, garantendo un’esperienza coinvolgente per grandi e piccini.

Ma non è tutto: il nostro pub ospiterà anche concerti dal vivo e spettacoli, creando un’atmosfera vivace e divertente. Inoltre, avrete l’opportunità di gustare una vasta selezione di birre tedesche, direttamente dall’Oktoberfest, e di deliziarvi con le specialità del nostro ristorante/pizzeria.


Giornata Nazionale dello Sport

Ieri, 2 giugno, si è svolta presso l’impianto sportivo di San Marcellino una bellissima giornata organizzata dal CONI in collaborazione con l’US Affrico, in occasione della Giornata Nazionale dello Sport. L’evento ha visto un vivace entusiasmo da parte di ragazzi e famiglie, che hanno potuto provare numerosi sport e vivere l’esperienza di una giornata all’insegna dello sport e della socializzazione.

Dalle 10 alle 17, l’impianto sportivo si è animato con stand dedicati a varie discipline sportive, tra cui calcio, tennis, basket, podismo, tiro con l’arco, arti marziali, danza e ciclismo. I visitatori hanno avuto l’opportunità di cimentarsi gratuitamente in questi sport, guidati da esperti istruttori. Oltre alle attività sportive, l’evento ha ospitato associazioni culturali e sociali come Artemisia, Tennis in Rosa, Pompieropoli, Trisomia 21, Polizia Postale e Alia, che hanno arricchito ulteriormente l’offerta con attività informative e ricreative.

La giornata è stata un successo anche grazie alla presenza di punti ristoro, dove i partecipanti hanno potuto gustare deliziosi piatti, e ai talk culturali che hanno offerto momenti di approfondimento e riflessione. La presenza di Simone Cardullo, presidente del CONI Toscana, ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa e ha rafforzato il legame tra CONI e US Affrico.

Un ruolo significativo nell’evento di ieri è stato svolto da MITA (Made In Tuscany Academy), main sponsor dell’US Affrico. MITA ha lanciato il progetto “MITA e Sport” in collaborazione con il CONI Regionale, scegliendo la polisportiva Affrico come primo esperimento sul campo. Questo progetto mira a promuovere l’integrazione tra sport e formazione tecnica, offrendo ai giovani opportunità di crescita personale e professionale.

Fondato nel 2008, MITA è il primo Istituto Tecnologico Superiore della Toscana, specializzato nella formazione di tecnici nel settore della moda. Con un’offerta didattica basata sul “learning by doing”, MITA si propone di fornire ai giovani opportunità di lavoro qualificato e di contribuire allo sviluppo del territorio.

In conclusione, la giornata di ieri a San Marcellino è stata un grande successo e, grazie alla collaborazione tra US Affrico, CONI e MITA, i partecipanti hanno potuto vivere un’esperienza unica, all’insegna del divertimento, della formazione e della condivisione.


Trofeo delle Regioni

Il Trofeo Orlandi delle rappresentative ha visto trionfare la squadra di Firenze contro Prato con un punteggio di 4 a 2, in una finale avvincente che ha messo in luce due giocatori dell’Affrico, Niccolò Vaggioli e Arturo Piccioli. Questi due giovani talenti, hanno avuto un ruolo determinante nella vittoria della loro squadra.

Niccolò Vaggioli, mezzala, e Arturo Piccioli, punta, hanno dimostrato ancora una volta il loro affiatamento e le loro capacità in campo. Entrambi sono riusciti a segnare, contribuendo in modo decisivo al successo della rappresentativa fiorentina.

La loro prestazione è stata esemplare, mostrando grande tecnica e intesa e sottolineando anche la qualità del vivaio dell’Affrico, che continua a sfornare giovani promesse.


Giovanissimi 2010: Rigacci e Tiberti si fanno notare al Trofeo Orlandi

Ancora una volta, i giovani talenti dell’Affrico si sono distinti al Trofeo Orlandi delle rappresentative. Nella finale tra Firenze e Pistoia, terminata con un netto 3 a 0 a favore dei fiorentini, due centrocampisti dell’Affrico, Amir Rigacci e Thomas Tiberti, hanno giocato un ruolo fondamentale nel successo della loro squadra.

Amir Rigacci, capitano della squadra, e Thomas Tiberti, entrambi parte della categoria Giovanissimi B 2010, hanno mostrato grande determinazione e abilità durante tutta la partita. La loro prestazione in campo è stata caratterizzata da un’eccellente gestione del centrocampo, che ha permesso alla squadra di mantenere il controllo del gioco e di costruire azioni pericolose.

La finale contro Pistoia ha visto Firenze dominare e il loro contributo è stato essenziale per assicurare la vittoria e il titolo del Trofeo Orlandi alla rappresentativa fiorentina.


L'Affrico pareggia contro il Ligorna e si qualifica per le fasi finali

In una partita intensa e combattuta, l’Affrico ha ottenuto un prezioso pareggio contro il Ligorna, guadagnando l’accesso al Triangolare e confermandosi tra le migliori sei squadre d’Italia. La gara, disputata presso il campo di Viale Manfredo Fanti, ha visto i ragazzi allenati da mister Filippo Gori e da mister Marco Villagatti mostrare grande determinazione e qualità. Una nota positiva è stato il ritorno in campo di Mattia Morelli, dopo quasi tre mesi di assenza a causa di un infortunio subìto durante una partita con la Rappresentativa Toscana, proprio sul campo del Ligorna.

Nel primo tempo, Riccardo Sborgi è stato uno dei protagonisti assoluti, colpendo una traversa e segnando due splendidi gol al 10’ e al 35’. Tuttavia, il Ligorna è riuscito a rientrare in partita al 25’ del primo tempo, con un gol di Francesco Chiavassa, rendendo la sfida ancora più avvincente. Nel secondo tempo, Gabriele Bongiorni ha pareggiato i conti.

La partita ha visto anche l’esordio di Andrea Bonfanti e il ritorno in campo di Niccolò Ala, che aveva giocato l’ultima volta contro il Forlì. Entrambi i giovani, allenati da mister Lorenzo Bambi, provenivano dagli Allievi 2008 e hanno dimostrato di essere pronti per il palcoscenico più grande.

La prossima sfida per l’Affrico sarà contro l’Alcione Milano, che si terrà al Centro Sportivo Kennedy. La società milanese, che il prossimo anno militerà in Serie C, rappresenterà un avversario ostico e un banco di prova significativo per i ragazzi di Gori e Villagatti. Con questo pareggio, l’Affrico ha dimostrato di essere una squadra solida e competitiva, pronta a misurarsi con qualsiasi squadra. L’obiettivo ora è continuare su questa strada alimentando un sogno che si chiamato Scudetto.

Reti: Sborgi 10’ (Affrico), Sborgi 35’ (Affrico), Chiavassa 25’ (Ligorna), Bongiorni (Ligorna)

Affrico: Fei, Guarducci, Casati, Guidirozzi, Shehade, Bianchini, Sborgi, Bartoletti, Luzzi, Toci, Donigaglia
Mister: Filippo Gori
A disposizione: Wang, Bartalini, Bonfanti, Silvestri, Guerrini, Vaggioli, Ala, Ciari, Morelli

Ligorna: Bodrato, Mukaj, Moramarco S., Vona, Hodaj, Bongiorni, Scala, Segalerba, Chiavassa, Scalzi, Pincay
Mister: Nicolo Mazzarello
A disposizione: Zampiga, Nicolini, Moramarco L., Fracassi, Verani, Gemma, Asanovic, Cerosillo, Podesta


Bambine e bambini dell'Affrico al primo allenamento della Nazionale a Coverciano

Primo allenamento a Coverciano, in campo anche 25 bambini dell’Affrico insieme ai piccoli tifosi con le maglie delle squadre di Serie A. Spalletti: “L’Azzurro ci unisce sempre!”

Una foto simbolica ha aperto il raduno della Nazionale. Il Ct: “È un ringraziamento ai club per la loro disponibilità e un segnale per dire che l’Italia è di tutti”.

Venticinque bambine e bambini dell’Affrico si sono uniti ai giovani tifosi in maglia Serie A, posando sorridenti e felici in mezzo al campo per una foto con gli Azzurri e il Ct Luciano Spalletti. Tra loro, 15 bambine e 10 bambini dell’Affrico, che porteranno con sé questo ricordo speciale, segnando l’inizio simbolico dell’avventura dell’Italia a EURO 2024.

Si è aperta così la prima seduta di allenamento della Nazionale a Coverciano, che nel pomeriggio ha iniziato la preparazione a quindici giorni dall’esordio con l’Albania nel Campionato Europeo. “La foto – ha sottolineato Spalletti – ha come slogan ‘L’Azzurro ci unisce…sempre!’. E’ un ringraziamento alle società per la disponibilità che ci hanno dato e per mandare un segnale: l’Italia è di tutti, l’Azzurro è di tutti. Ci unisce in un unico sentimento, nelle vittorie e nelle sconfitte”.

Tutti in campo agli ordini del Ct i 27 Azzurri arrivati questa mattina al Centro Tecnico Federale, in attesa che lunedì si aggreghino al gruppo anche gli atalantini Scalvini e Scamacca.


Vittoria importante per i Giovanissimi Elite

Domenica 26 Maggio a Genova, i Giovanissimi Elite hanno disputato una partita cruciale delle fasi nazionali contro il Campomorone Santalcese, vincendo con un netto 3 a 1. La partita è stata dominata dalla nostra squadra sin dal primo minuto, con diverse occasioni da gol che avrebbero potuto incrementare ulteriormente il punteggio finale.

I marcatori della giornata sono stati Giannoni, autore di una doppietta, e Casamenti, che ha siglato il terzo gol. Con questa vittoria, la nostra squadra ha raggiunto quattro punti in classifica.

Ora, l’attesa è rivolta al risultato della prossima domenica, quando si affronteranno Juventus Club Parma e Campomorone Santalcese. Il Campomorone è già eliminato, mentre la Juventus dovrà vincere con un margine superiore al nostro per poter passare il turno. Ricordiamo che nel primo turno, la partita tra Affrico e Juventus Club Parma si è conclusa con un pareggio per 1 a 1.