Affrico al primo posto alla fine della prima fase, ora la fase a orologio contro Mugello, Impruneta

vspelagoPallacanestro Affrico – Enobasket Pelago: 70 – 61
(16-18, 15-22, 19-14, 18-7)
Affrico: Sferruzza m. 6, Toppino 13, Travagli 9, Sbraci 10, Sferruzza t. 12, Niccolini 6, Bruscoli, Nardini, Bruni 4, Rinaldi 7, Lastraioli 3. All. Sferruzza, ass. Soldaini
Pelago: Tizzanini 22, Foschi 6, Garampi n.e., D’Angiulli 6, Degl’Innocenti 2, Passerotti 2, Pentassuglia 3, Cosi 10, Pecorini 10. All. Michelini

Vittoria numero 15 per la Pallacanestro Affrico, che chiude una regular season praticamente perfetta, unico neo la sconfitta casalinga contro Impruneta.
L’ultimo sigillo, prima della fase ad orologio arriva contro una coriacea Pelago, che si presenta al palaAffrico con solo nove uomini a referto, ma conduce per tre quarti l’incontro, prima di cedere negli ultimi 10’.
Pronti via e i bianconeri della val di Sieve, scappano sul 5-0 contro una poco attenta difesa dei padroni di casa. Il primo quarto è combattuto, sorpassi e controsorpassi, difese troppo permissive e attacchi, come quello di Pelago, preciso sia dalla media che dalla lunga distanza, guidato da Tizzanini, 22 alla fine, top scorer dell’incontro.

La seconda frazione procede sulla falsa riga della prima, Pelago continua a segnare, mentre i biancoblu rimangono in scia grazie ai tiri liberi. L’alternanza uomo-zona dell’Affrico, non produce gli effetti sperati, così che Pelago, vola via sul +9 alla pausa lunga.

Al rientro dalla pausa lunga Pelago non molla, anzi allunga grazie a Pecorini che spinge fino al +12 i bianconeri al 25’. Dopo il break di Pelago, i biancoblu rispondono con orgoglio: la palla si muove di più in attacco, in difesa le maglie si stringono e Pelago non trova più la via per il canestro contro la zona biancoblu, che produce palle recuperate e facili canestri di Sbraci e Bruni. Niccolini dall’arco in transizione, e Toppino in contropiede scrivono i titoli di coda, regalando il successo all’Affrico.

Al termine della prima fase nel girone E, Pallacanestro Affrico guida la classifica con 15 vittorie e solo una sconfitta, segue la Polisportiva Mugello 88 (26) che nell’ultima giornata s’impone in trasferta su Quartiere 5 (10) 43-54. Terza forza del campionato si conferma Impruneta (20) che si sbarazza di STM (12) con il risultato di 76-44. Cus Firenze sconfigge la Polisportiva Sieci per 70-54 occupando l’ultimo spot playoff con 18 punti seguita da Pelago a 16 punti. Chiudono la classifica Sieci a 12, e Scandicci, fuori classifica.