Pesca

"Ma cosa ci sarà di tanto speciale ad acchiappare pesci? Pensate intensamente a Hemingway e scoprite una volta per tutte quant’è bello aspettare che accada qualcosa, mentre reggete per ore la canna da pesca. L’esperienza è così personale che finché non ci provate la mistica della pesca vi sfuggirà". Lynn Gordon

REGOLE DEL GIOCO DI SPORT: PESCA SPORTIVA

La pesca sportiva è uno sport che può essere praticato sia in corsi d’acqua dolce che in mare. È molto diffusa in diverse regioni italiane attraverso circoli di appassionati. I pescatori sportivi si suddividono in: 1) pescatori di superficie 2) pescatori in apnea. Entrambe le categorie sono accomunate nella stessa federazione sportiva, la FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee). La differenza sostanziale tra le due categorie consiste nell’impegno atletico, che è indispensabile nella pratica della pesca in apnea (storicamente denominata pesca subacquea e recentemente ribattezzata pesca in apnea, per sottolineare il valore sportivo della disciplina).

L’etica della pesca sportiva pone colui che la pratica (pescasportivo) in condizioni di parità con la sua preda. Chi pratica la pesca sportiva nella sua autenticità non si pone come obiettivo il catturare pesce per nutrirsene, ma cerca la sfida nella cattura stessa; ne è la prova il recente diffondersi del No-kill e del Catch & Release.

Il “No-Kill” è una particolare regolamentazione adottata specialmente nelle acque cosiddette “a salmonidi” e che prevede che ogni pesce catturato venga rilasciato. Il “Catch & Release” è il complesso sempre in evoluzione di quegli acccorgimenti che, se adottati dal pescatore, favoriscono la sopravvivenza del pesce catturato e rilasciato. Il vero pescasportivo è rispettoso delle leggi che regolano la sua disciplina (misure minime, divieti di pesca, etc.) e della natura stessa. Per molti pescasportivi, in effetti, gioca un ruolo fondamentale nella loro passione l’ambiente di pesca, a volte più della quantità di pescato. La pesca sportiva di superficie ha le sue discipline rappresentate dalle diverse tecniche di pesca. Le principali sono: cefalo al tocco, con la mosca (attrezzature, tecniche di lancio, costruzione di mosche artificiali, pesca a mosca inglese, pesca a mosca valsesiana), a spinning (o con esca artificiale), a fondo, pesca a legering, carpfishing, trota lago col vivo, morto manovrato (mort manié) , surfcasting, traina, pesca al colpo all’interno della quale è opportuno fare le seguenti distinzioni: pesca alla bolognese, pesca all’inglese, pesca alla roubasienne, pesca con la canna fissa, pesca all’alborella, pesca in mare con lenze leggere. Tecniche: la pasturazione, pesca nei porti, pesca in foce, pesca dalla spiaggia, pesca dalla scogliera.
Tra le tecniche utilizzate per la pesca in apnea citiamo: pesca in tana, pesca all’agguato, agguato in acque basse, agguato profondo, pesca all’aspetto, aspetto in acque basse, aspetto profondo, aspetto nel blu, pesca in caduta, pesca in parete, pesca al colpo.

Fonte:  Wikipedia